Auguri a nonna Anna per i suoi 100 anni da tutta Cervinara

Sabato 26 ottobre 2013 presso la chiesa di San Nicola Vescovo in Cervinara verrà festeggiato il “centesimo” compleanno della nonna Anna Marra. Verrà celebrata una santa messa di ringraziamento da Monsignor Antonio Raviele legato affettivamente alla signora Anna e a cui parteciperanno le Istituzioni che per l’occasione regaleranno una pergamena ed una mega torta di compleanno . Evento tanto atteso da tutta la comunità Cervinarese e specialmente dagli abitanti di Ioffredo e Castello.

Negli ultimi tre anni la signora Anna è la quinta donna a Cervinara ad arrivare al risultato del centesimo anno dopo Mariarosaria Pallante, Argentina Simeone,Maria Laura Ippolito e Parente Angelina a dimostrazione che la vita si è veramente allungata. Prendiamo atto noi uomini che sono soprattutto le donne ad arrivare a questo traguardo.

nonna e gianluca.JPG


 

 

La Signora Anna Marra è nata il 26 ottobre del 1913 da Michele Marra di Cervinara abitante di via Renazzo e da Maria Pisano di San Martino Valle Caudina. Si Sposò con Giovanni Nardo nel 1934. Hanno avuto 9 figli di cui soli due maschi. Ha visto 20 nipoti e 34 pronipoti di cui un’altro in arrivo.

Il marito Giovanni figlio di carbonaio, resto figlio unico per la prematura scomparsa del papà e con la moglie Anna ha accudito la mamma Lucia nella frazione di Castello. Poco dopo la signora Anna rimase sola per l’emigrazione del marito in Francia. Lo seguì nel 1957 con tutti i figli e nonostante l’analfabetismo riuscì ad adattarsi facilmente ed integrarsi alla nuova società.

 

Dopo alcuni anni la signora Anna ritorno a Cervinara con tutta la famiglia e ci racconta che trovarono la loro abitazione derubata di tutto e mal ridotta. Dal dolore si ammalò e la suocera vendette tutto l’oro per  comprare nuova casa a Ioffredo. Dopo poco tempo si dovette di nuovo emigrare e questa volta in Svizzera e poi a Milano. Il suo Giovanni si ammalò e costretto a rimanere per 18 anni su di una sedia a rotelle a cui non mancarono mai l’amore e le cure fatte con  devozione dalla signora Anna. Ci racconta che di notte cuciva e faceva il pane, mentre si prendeva cura di tutti i figli durante il giorno e non si è mai lamentata delle tante difficoltà della vita. Casa, chiesa e lavoro nel vero senso della parola. Si ricorda e ci racconta di un episodio sui nostri monti e cioè che mentre si recavano a Montevergine con la mamma ed un fratello,  sentirono l’ululato dei lupi e dovettero salire sugli alberi, aspettare che passassero ed andassero via per proseguire. Veramente questa è la storia di una donna di altri tempi, testimone di due guerre mondiali e  di un epoca scomparsa e raccontata solo sui libri di storia .

nonna anna.JPG



Da tutti noi di Cervinara nel mondo felicitazioni per lo straordinario evento.

Auguri a nonna Anna per i suoi 100 anni da tutta Cervinaraultima modifica: 2013-10-24T10:20:00+02:00da terredibriganti
Reposta per primo quest’articolo

Leave a Reply