Questa è la mia terra VI edizione

 

 

Ruderi_del_Castello_di_Cervinara_672-458_resize.jpg




La Pro Loco “Angelo Renna” di Cervinara nell’ambito delle attività di promozione e rivalutazione storico-culturali del centro caudino, organizza per il giorno 13 ottobre, la sesta rassegna della manifestazione  “Questa è la mia terra tra castagne, vino e prodotti locali”.

“Questa è la mia terra” intende incoraggiare la passione e il sapere per la cultura, le tradizioni, la storia e i personaggi che per nascita o per sorte sono appartenuti a questa terra; nonché, fare informazione, per quanto possibile, rivolgendoci alle nuove generazioni e a chi non ha avuto modo di conoscere, anche vivendo Nella Valle Caudina, i luoghi è la sua “gente”; stimolare il ragionamento e il dibattito per favorire il confronto tra nuovi ed antichi paradigmi di pensiero.

La rassegna culturale “Questa è la mia terra” è anche ideata per attrarre nel territorio il cosiddetto “Turista Culturale”, ovvero, quella persona dotata di un profondo spirito d’osservazione che è disposta a fare delle trasferte, anche impegnative, per deliziarsi delle attrattive culturali locali.

Programma:

ore 17:30    Apertura degli stands

 

Ore 18:00    Gemellaggio con il Comune di Piedimonte Matese scambio di onorificenze e doni. Interventi Istituzionali. Esibizione Gruppo di ballo popolare della Pro Loco

Ore 20:00    Mostra  fotografica  a cura dell’Associazione Fotografica “ Controluce”

Proiezioni Documentario “Vita da Carbonai” di Angelo Marchese

Altre mostre ed esposizioni

Ore 21:00    Gruppo Musicale “ Blue Moon –  Animazione in Villa comunale

 

Arte e Sapori della Tradizione:

Stand  materiale di  promozione del  Parco del Partenio

Altri Stand prodotti tipici  & gastronomici

( Pranzo dei briganti e delizie di castagne,

vino aglianico e caldarroste, prodotti tradizionali della  cucina locale)

 

Partenio-Bosco_Cervinara-IMG_3481a.jpg


Questa è la mia terra VI edizioneultima modifica: 2013-10-08T11:04:00+02:00da terredibriganti
Reposta per primo quest’articolo

Leave a Reply