I problemi delle Braccianti

 

 

E’ statquarto.jpgo fissato per martedì prossimo, 21 luglio, l’incontro delle braccianti agricole di Cervinara, Rotondi e S. Martino V.C. con l’assessore provinciale al lavoro Giuseppe Solimene per esaminare la questione relativa al provvedimento dell’Inps che ha di fatto bloccato la contribuzione di un centinaio di lavoratrici per il periodo 2003-2008, con seri dubbi anche per il 2009. Le comunicazioni pervenute alle interessate hanno provocato sconcerto in diversi nuclei famigliari che vedono mettere in pericolo l’unica forma economica di sostentamento. Il provvedimento dell’Inps è scaturito dalle indagini portate avente dall’Ispettorato del lavoro per colpire i falsi braccianti, ossia quanti cercano attraverso un rapporto di lavoro mai espletato di poter accedere ali ammortizzatori sociali esistenti, come malattia e indennità di disoccupazione. La vicenda è stata portata alla luce dagli assessori comunali Filuccio Tangredi e Nico Valente che si sono attivati coinvolgendo l’amministrazione provinciale. A stretto giro è arrivata la disponibilità dell’assessore provinciale Solimene, che nella sala consiliare del comune di Cervinara incontrerà le braccianti. All’incontro sarà presente anche l’assessore provinciale Raffaele Lanni, eletto proprio nel collegio che comprende Cervinara e Rotondi. Una vertenza difficile da dipanare per le centinaia di braccianti che giornalmente raggiungono il territorio salernitano, al prezzo di grossi sacrifici, con un salario non certo esaltante, ma quanto meno ottenendo il versamento della tanta sospirata contribuzione previdenziale. In attesa dell’incontro si pensa già a possibili soluzioni. A tal proposito potrebbe fare scuola, come ha riferito l’assessore comunale Filuccio Tangredi, l’iniziativa portate avanti dalle braccianti salernitane, anch’esse coinvolte analogamente nella vicenda, che con il supporto delle organizzazioni sindacali hanno già aperto un tavolo di discussione presso l’Inps, dopo aver avuto anche un incontro con il Sottosegretario al Lavoro.
Si cerca attraverso la strada istituzionale una soluzione che restituisca serenità alle lavoratrici coinvolte, facendo i dovuti distinguo tra quanti fanno i furbi e chi invece lavora regolarmente.
Inutile dire che la notizia dell’incontro di martedì prossimo è stata accolta con grande soddisfazione dalle interessate, e contribuisce ad allentare un po’ la tensione che tanti nuclei famigliari stanno vivendo, anche per la preoccupazione di dover restituire tutte le somme elargite negli anni dall’Inps.

09:59 Scritto da : terredibriganti in attualità | Link permanente |

I problemi delle Bracciantiultima modifica: 2009-07-30T11:35:00+02:00da terredibriganti
Reposta per primo quest’articolo

Leave a Reply