25 aprile 2013 ” Festa della liberazione a Cervinara” programma

 

25 Aprile “Festa della liberazione a Cervinara”

 

 

Quest’anno il 25 aprile a Cervinara sarà diverso. Finalmente dopo 68 anni dall’ultimo conflitto mondiale verranno ricordati i nomi di tutti i caduti e dispersi, figli di questa terra, con l’inaugurazioni di una nuova lapide a memoria del sacrificio della vita per la Patria.

La lapide sarà apposta al centro del paese accanto alla Chiesa del Carmelo.

L’Amministrazione Tangredi  attraverso l’Assessorato alla Cultura aveva già da subito dimostrato attenzione alla memoria storica, recuperando le lapide dei caduti della prima guerra. Giovedì 25 aprile 2013 si chiude un capitolo che è stato aperto per molti anni.

Sono i nomi di 88 uomini che hanno perso la vita nei cinque anni del conflitto in diverse parti del mondo.

Graduati come il Colonnello Angelo Sammartino nato a Napoli ma vissuto molti anni a Cervinara dopo il matrimonio contratto con la sorella Luisa del noto Barone De Bellis. Il Sottotenente Amedeo Picca  professore di chimica, eroe decorato, caduto sul fronte greco, raccolto morente esprimeva la sua gioia per la conseguita vittoria e trovava ancora la forza per  incitare i suoi Bersaglieri. Sottotenente Giovanni Marro laureando, eroe decorato, cadeva a Nunic (oggi Croazia) colpito a morte mentre incitava i suoi fanti alla resistenza. Ancora il Sotto Capo  Pasqualino Picca imbarcato sul sommergibile “Malachi” che  fu silurato e affondato il 9/2/1943 alle ore 11.00 circa al largo di Capo Spartivento, dal sommergibile olandese “Dolfijn“. Evita con una rapida manovra tre siluri, il quarto lo colpisce al centro sulla sinistra provocandone l’affondamento in un minuto. Aniello Bove caduto a Cefalonia dopo una dura resistenza ai tedeschi per non consegnare le armi italiane. L’ultimo a vederlo vivo fu il nonno dell’Assessore Viola  “Lazzaro Clemente”. Erano partiti insieme da Cervinara per la guerra. Ed ancora  gli Aviatori Roberto Bello, Campana Pellegrino e Simeone Pellegrino, il Carabiniere Martone Alfonso e tante altre storie.

roberto bello.jpgRoberto Bello  Marconista di provato valore a bordo di un velivolo da bombardamento Ca133, attaccato da cinque velivoli da caccia nemici durante una missione di ricognizione e collegamento su nostre truppe operanti in zona asperrima ed insidiosa, partecipava con sereno coraggio alla strenua difesa dell’apparecchio. Ferito gravemente all’addome da più colpi di mitragliatrice, con fredda consapevolezza, dominando con stoicismo la sofferenza, incurante di se stesso, benché spossato da violenta emorragia, rimaneva al suo posto di combattimento con l’arma in pugno continuando il fuoco contro gli avversari. Colpito da una seconda raffica immolava la sua fiorente giovinezza nella gloria della impari lotta nei cieli di Hammanit il 1 novembre 1940

 

L’Assessore alla Cultura Francesco Viola riferisce” Sono state tante le richieste di familiari ed amici affinché si arrivasse a questa iniziativa. Dopo diverse ricerche per determinare l’elenco dei nomi possiamo finalmente dire che Cervinara non ha dimenticato i suoi figli anche se dopo tanti anni. Poter riportare alla luce  le loro storie è il modo migliore per ricordare cosa è stata la guerra e il significato  della “Festa di Liberazione”. Non escludiamo che si possa realizzare con l’aiuto anche della Proloco di Cervinara e dei parenti delle vittime ,un quaderno che riporti la foto e la vita di ognuno di loro.”

 

programma

 

In occasione della ricorrenza della “Festa della Liberazione”, è stata invitata la cittadinanza tutta a partecipare alla Manifestazione che si terrà il giorno giovedì 25 aprile secondo il seguente programma:

          ore 10,00 Raduno in Piazza Trescine;

          ore 10.30 Santa Messa a suffragio di tutti i caduti e dispersi ;

          ore 11.00 Inaugurazione nuova lapide ai caduti della seconda guerra mondiale e deposizione della corona;

          ore 11.10 interventi commemorativi

 

Saranno presenti Autorità Militari e Civili.

25 aprile 2013 ” Festa della liberazione a Cervinara” programmaultima modifica: 2013-04-23T14:47:01+02:00da terredibriganti
Reposta per primo quest’articolo

Leave a Reply